Voto dell’Assemblea Nazionale sulla nuova linea ferroviaria Lione-Torino [fr]

Thierry Repentin, ministro delegato agli Affari Europei, ha presentato e difeso il 31 ottobre 2013 dinanzi all’Assemblea Nazionale il progetto di legge che autorizza l’accordo franco-italiano di gennaio 2012 per la realizzazione e lo sfruttamento della nuova linea ferroviaria che unisce Lione e Torino.

L’Assemblea Nazionale ha approvato il testo con 57 voti a favore e 9 contrari.

Il progetto di linea ferroviaria Lione-Torino permetterà di costruire un sistema di trasporti durabile nelle Alpi, grazie ad un importante passaggio del trasporto da quello su gomma a quello su rotaia.

Tale linea ferroviaria sarà l’anello essenziale per creare un sistema di trasporto meridionale che avvicinerà 350 millioni di cittadini europei e sarà un motore di sviluppo economico sull’intero asse, riorganizzando la rete di trasporti europei verso il Sud.

Tale progetto sta al centro della relazione bilaterale Francia-Italia. Il loro sostegno continuo al progetto sarà peraltro riaffermato in occasione del prossimo vertice franco-italiano del 20 novembre prossimo a Roma.

In Francia, la prossima tappa del processo legislativo sarà il voto al Senato, previsto per il 18 novembre.

Ultime modifiche: 29/07/2014

Su della pagina