Un 14 luglio all’insegna dell’Europa [fr] [fr]

La festa nazionale del 14 luglio è stata celebrata a Roma e a Firenze sotto il segno dell’Europa, in questo inizio di Presidenza italiana del Consiglio dell’UE

All’ambasciata di Francia a Roma, Fleur Pellerin (sottosegretario di Stato per il commercio estero, il turismo e i francesi all’estero) ha aperto le celebrazioni dopo l’esecuzione degli inni italiano e francese dalla banda dell’Armata di terra, esprimendo in italiano il pieno sostegno della Francia alla Presidenza italiana, soprattutto sulla priorità da dare alla crescita. La ministra degli affari esteri Federica Mogherini si è congratulata in francese per la visione condivisa dei due paesi sull’Europa : sulla necessità di un riorientamento economico ma anche su l’impegno a favore del Mediterraneo e sulla visione di un’Europa politica. Annunciando la sua prossima partenza da Roma, l’ambasciatore Alain Le Roy (a lungo applaudito) ha ringraziato i rappresentanti del governo e tutti i partecipanti per il calore della loro accoglienza e la fiducia riservatagli durante il suo mandato, « due anni e mezzo pieni di passione, di un lavoro entusiasmante, di relazioni sempre più strette tra la Francia e l’Italia al servizio dell’Europa ». Elisabeth Guigou, presidente della Commissione Affari esteri dell’Assemblea nazionale si è unita agli auguri degli altri due oratori per un pieno successo alla Presidenza italiana. Intrattenuta dal quartetto a corde Padam, composto dagli allievi del Conservatorio di Parigi, e dalla cantante francese Awa Ly, la serata ha proseguito con la comunità francese di Roma di cui Fleur Pellerin ha salutato il ruolo cruciale nella relazione molto densa che unisce la Francia e l’Italia (leggere il discorso in italiano).

Per saperne di più:
- Le foto della serata su flickr
- Il diaporama di mezzo secolo di amicizia italo-francese in Europa realizzato dall’ambasciata di Francia in collaborazione con l’AFP

A Firenze, Annick Girardin, sottosegretaria di Stato incaricata allo sviluppo e alla Francofonia, ha partecipato ai festeggiamenti della festa nazionale presso l’Institut français di Firenze, accanto alla direttrice e Console onoraria Isabelle Mallez, prima di raggiungere la riunione informale dei ministri dello sviluppo presieduta dal vice-ministro degli Affari esteri Lapo Pistelli. Annick Girardin ha firmato il 15 luglio, a margine di questa riunione, l’atto costitutivo del fondo Bêkou (« speranza »), fondo di aiuti europei per il rilancio economico in Repubblica centroafricana, con i suoi omologhi tedesco e olandese ed il commissario europeo allo Sviluppo A. Piebalgs, in presenza di Lapo Pistelli e di Florence Limbio, ministro centrafricano per la cooperazione internazionale.

Ultime modifiche: 12/09/2014

Su della pagina