Startup francesi e italiane alla finale di « Hello Tomorrow Challenge » [fr]

La finale della seconda edizione di « Hello Tomorrow Challenge », lanciato dal ricercatore Xavier Duportet, si è svolta il 25 giugno scorso a Parigi e ha premiato, tra i sei finalisti, due startup francesi e una startup italiana.

JPEG

Team degli organizzatori francesi di Hello Tomorrow con dietro Ambassador venuti da tutto il mondo


Questa competizione internazionale di giovani imprese con forte crescita mira a promuovere progetti basati su innovazioni scientifiche e tecnologiche ad alto potenziale. Il concorso è aperto ai ricercatori e agli imprenditori con meno di 36 anni, francesi e stranieri, che lavorano su progetti interdisciplinari. I "giovani germogli" finalisti hanno presentato i loro progetti alla Cité des Sciences et de l’Industrie di Parigi. Diversi premi sono stati consegnati, tra cui un finanziamento di 100 000 euro.

L’Italia è arrivata al terzo posto in termini di numero di candidature al concorso, dietro la France e gli Stati Uniti. Su un totale di più di 3.600 proposte provenienti da 90 paesi, più di 300 erano italiane grazie all’annuncio fatto dall’ Ambasciata in questo paese e dal rappresentante italiano d’Hello Tomorrow..

Oltre alla quantità, l’Italia si è distinta in termini di qualità, portando alla fase finale a Parigi 3 équipe, tra le 30 ammesse, tante quanto la Francia e gli Stati Uniti.

Una delle tre startup italiane, Archon Dronistics ha conseguito il premio nella sua categoria, IT&Security, cioè 15.000 €.

Ultime modifiche: 06/07/2015

Su della pagina