Siria-Risoluzione ONU sul libero accesso umanitario

Il 22 febbraio 2014, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità una risoluzione sul libero accesso agli aiuti umanitari in Siria. La Francia si rallegra di questa risoluzione alla quale ha molto contribuito.

Con tale risoluzione 2139, il Consiglio di sicurezza esorta tutte le parti in Siria a “togliere immediatamente l’assedio alle aree popolate” nel paese – tra cui la città vecchia di Homs, e chiede alle autorità siriane di “autorizzare immediatamente il passaggio rapido, sicuro e senza ostacoli alle organizzazioni umanitarie delle Nazioni Unite e ai loro partner”.
Inoltre, esige la fine delle violenze contro i civili.

Nella risoluzione, il Consiglio esige che “tutte le parti autorizzino l’avvio degli aiuti umanitari, compresi gli aiuti medici, cessino di privare i civili delle derrate alimentari e dei medicinali indispensabili alla sopravvivenza, e consentano l’evacuazione rapida, in tutta sicurezza e senza ostacoli, di tutti i civili che vogliono partire”.

Il Consiglio di sicurezza ha chiesto al Segretario generale dell’ONU, Sig. Ban Ki-moon, di presentare entro 30 giorni un resoconto sull’applicazione del testo.

"La Francia parteciperà pienamente a questi sforzi perché finalmente il regime, che fino ad ora lo rifiutava, rispetta il lavoro degli attori umanitari e delle agenzie delle Nazioni Unite a favore della popolazione siriana", ha dichiarato il ministro degli Affari esteri Laurent Fabius dopo l’approvazione della risoluzione.

Ultime modifiche: 29/07/2014

Su della pagina