Quale strategia di alleanze per una crescita italo-francese nel settore del turismo? [fr]

L’ambasciatrice di Francia in Italia, Catherine Colonna, ha presieduto giovedi 9 luglio al Palazzo Farnese un simposio dedicato al settore del turismo e alle prospettive di cooperazione tra la Francia e l’Italia, organizzato dalla sezione Italia dei Consiglieri del commercio estero della Francia, alla presenza di Dario Franceschini, Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo.

Ringraziando i Consiglieri del commercio estero della Francia, e in particolare il presidente della sezione italiana, Pierre-Louis Bertina, per aver organizzato quest’incontro, l’ambasciatrice ha ricordato che il turismo è un "tesoro nazionale", sia per la Francia che per l’Italia. La Francia, sotto la guida di Laurent Fabius, aveva adottato una strategia vicina alle priorità del governo italiano, basata su quattro pilastri : lo sviluppo della tecnologia digitale , il miglioramento dell’accoglienza, il rafforzamento della formazione dei professionali, lo sviluppo di una strategia d’investimento. Entrambi i paesi accolgono infatti più di 130 milioni di turisti all’anno sui 980 milioni in tutto il mondo.

Il Ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha presentato la politica del turismo in Italia e le prospettive di cooperazione, in un settore vettore di posti di lavoro e di crescita per i nostri due Paesi.

Sul tema "Quale strategia di alleanze per una crescita italo-francese nel settore del turismo? ", l’evento ha riunito i principali attori del turismo: l’agenzia di promozione del turismo in Francia (Atout France), il settore dei trasporti (Alitalia), il settore alberghiero (Accor Italia), i tour operator (Expedia), i finanziatori pubblici (Cassa Depositi e Prestiti Investimenti).

L’incontro ha permesso di mettere in evidenza i numerosi sentieri di cooperazione franco-italiana nel settore del turismo, nei campi come l’attrazione, la fedelizzazione e l’accoglienza dei turisti, l’uso di piattaforme digitali o la migliore strutturazione dell’’intera catena di valore.

- Programma dell’incontro

Ultime modifiche: 10/07/2015

Su della pagina