L’Ambasciata e i cambiamenti climatici al festival di Ferrara [fr]

L’Ambasciata di Francia in Italia e l’Institut français Italia (IFI) hanno partecipato per la prima volta al festival d’Internazionale a Ferrara, 3-5 ottobre 2014.

Successo del dibattito organizzato dall’Ambasciata, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione europea in Italia, sui cambiamenti climatici, il 4 ottobre. Prima manifestazione importante in direzione del grande pubblico nella prospettiva della COP21, ha partecipato al dibattito la climatologa Valérie Masson. Durante 3 giorni era anche presente l’IFI con una manifestazione sul tema del controllo delle frontiere e della migrazione.

JPEG

"Crescita e protezione del clima, un matrimonio difficile” - 4 ottobre 2014

L’Ambasciata di Francia in italia, in collaborazione con la Rappresentanza della Commissione europea in Italia, ha organizzato un dibattito, sui cambiamenti climatici al festival della rivista Internazionale a Ferrara il 4 ottobre.

Manifestazione molto nota nel paesaggio giornalistico italiano e del dibattito sulle grandi questioni di società, il festival d’Internazionale ha riscosso ancora quest’anno un grande successo, con una partecipazione stimata a 71 000 persone e la presenza del presidente del Consiglio Matteo Renzi, il 3 ottobre.

Il dibattito organizzato dall’Ambasciata - "Crescita e protezione del clima, un matrimonio difficile” era animato dalla climatologa Valérie Masson, l’economista italo-francese dell’ambiente Aldo Ravazzi Douvan, la porta-voce della Commissione europea in Italia e G. Caprara, giornalista scientifica du Corriere della Sera.

Questo dibattito al quale erano presenti circa 600 persone è stato l’occasione di parlare di temi molto diversi quali il posto dei paesi emergenti, il ruolo dell’Unione europea, le tecnologie esistenti per lottare contro il riscaldamento climatico e le teorie della decrescita.

Ha evidenziato l’emergenza di un’azione determinata permettendo di limitare il riscaldamento del pianeta a 2°C e l’importanza della COP21 a riguardo. Il ruolo dell’Unione europea e della Presidenza italiana del Consiglio è stato anch’esso sottolineato a 3 settimane del Consiglio europeo di Ottobre. Un’altra linea guida degli interventi è stata l’implicazione della società civile e delle collettività locali, Valérie Masson sottolineando il ruolo dell’educazione alle questioni climatiche.

Questo dibattito ha rappresentato la prima manifestazione di rilievo dell’Ambasciata per il grande pubblico sul tema dei cambiamenti climatici. Il prossimo momento importante sarà una serie di manifestazioni organizzate sul tema al Festival della Scienza di Genova, dove la Francia è paese ospite d’onore (24 ottobre - 2 novembre).

PNG

Nuove frontiere, “l’AntiAtlante delle frontiere”, eventi organizzati dall’IFI, Internazionale e l’Università di Aix-Marsiglia, il 3, 4, 5 ottobre.

L’IFI, in collaborazione con la rivista Internazionale e l’Università Aix-Marsiglia, ha presentato a Ferrara una manifestazione intitolata « AntiAtlante delle frontiere: Per una nuova concezione dei confini e delle mobilità nel ventunesimo secolo ». Erano presenti Nicola Mai, etnografo e regista, Cédric Parizot, antropologo, Lorenzo Pezzani, architetto. Questa manifestazione fa parte del ciclo di eventi organizzati dall’IFI sul tema dell’Europa e del Mediterraneo, in occasione del semestre italiano di presidenza del Consiglio dell’Unione europea.

Ultime modifiche: 22/10/2014

Su della pagina