Jean-Pierre Sauvage, Premio Nobel per la Chimica 2016 [fr]

Il francese Jean-Pierre Sauvage è stato insignito del Premio Nobel per la chimica insieme allo scozzese Fraser Stoddart e all’olandese Bernard Feringa, per i loro lavori sulle macchine molecolari.

JPEG - 10.2 Kb

Jean-Pierre Sauvage, Direttore di ricerca emerito al C.N.R.S. e professore emerito all’Università di Strasburgo, è stato premiato per i suoi lavori sulla progettazione di macchine molecolari. E’ negli anni ’80 che Jean-Pierre Sauvage ha stabilito questo nuovo settore di ricerca. Ha potuto mettere a punto metodi di sintesi di molecole con gradi di libertà che permettono di farne degli interruttori e motori di taglia molecolare. A lungo termine queste scoperte permetteranno la creazione di nuovi dispositivi meccanici di una dimensione uguale al millesimo del diametro di un capello.

Questo Premio Nobel conferma ancora una volta l’eccellenza della ricerca francese, dei suoi laboratori, dei suoi enti e delle sue università. Con più di 60 Premi Nobel, la Francia resta la 4° nazione la cui qualità della ricerca viene cosi’ riconosciuta.

Ultime modifiche: 10/10/2016

Su della pagina