Iran- dichiarazioni francesi al termine dei negoziati a Ginevra [fr]

Dichiarazione di Laurent Fabius (24 novembre)

JPEG
J. Kerry, S. Lavrov e L. Fabius (Foto : AFP/F. Coffrini)


"Dopo anni di tentativi falliti, l’accordo di Ginevra che abbiamo appena firmato sul nucleare iraniano compie un significativo passo in avanti per la sicurezza e la pace. Questo accordo conferma il diritto dell’Iran all’energia nucleare civile, ma esclude completamente la possibilità di accedere al nucleare militare.

La procedura prevede una rigida sorveglianza e ovviamente occorrerà essere attenti alla messa in opera. I colloqui sono stati lunghi, difficili e vi siete accorti che la Francia vi ha svolto un ruolo di rilievo giacché volevamo un accordo solido. In totale, e questo è essenziale, Ginevra costituisce dunque una prima tappa importante, anzi fondamentale."


Fonte: sito del Ministero degli affari esteri


Comunicato del presidente della Repubblica François Hollande (24 novembre)

Il presidente della Repubblica saluta la conclusione dei negoziati di Ginevra sul programma nucleare iraniano. L’accordo giunto rispetta le esigenze poste dalla Francia in merito agli stock e all’arrichimento dell’uranio, alla sospensione della messa in funzione di nuovi impianti, alla sorveglianza internazionale.

Costituisce una tappa verso la sospensione del programma militare nucleare iraniano, e dunque verso la normalizzazione delle nostre relazioni con l’Iran. La Francia continuerà a mobilitarsi per raggiungere un accordo definitivo al riguardo. L’accordo intermedio siglato la notte del 24 novembre rappresenta un passo importante nella giusta direzione.

Fonte: sito dell’Eliseo

Ultime modifiche: 26/11/2013

Su della pagina