Giornata mondiale della radio [fr]

JPEGLa Francia si associa alla celebrazione della seconda Giornata mondiale della radio, istituita nel 2013 per iniziativa dell’Unesco, al fine di onorare il posto ed il ruolo di un media in continua evoluzione che raggiunge un pubblico molto ampio nel mondo intero. Che sia Hertziana o digitale, la radio non ha frontiere. Simbolo di libertà, essa accompagna le lotte politiche. Simbolo di uguaglianza, essa permette a tutti di avere accesso all’informazione. Simbolo di vicinanza, essa accompagna la giornata di tutti, in quanto sua principale preoccupazione. Simbolo di diversità, essa permette di condividere l’informazione e di ascoltare le voci del mondo in tutte le lingue e in ogni latitudine. Il ministero degli affari esteri francese sostiene da tempo azioni in favore delle radio indipendenti. E’ il caso attualmente in Mali, in Centrafrica o in Siria.

La Francia si rallegra che tale seconda edizione sia all’insegna della promozione della voce delle donne e dell’ugualianza uomo-donna che rappresenta una delle priorità della sua politica estera. Essa ricorda il suo attaccamento alla libertà di stampa, alla libertà di opinione, d’espressione e di comunicazione e al libero esercizio del mestiere di giornalista.

L’anno 2013 è stato funestato dalla morte, durante un reportage, di Ghislaine Dupont et di Claude Verlon, giornalisti di RFI. Il loro assassinio ha ricordato i rischi ai quali devono far fronte i giornalisti nell’esercizio delle loro missioni. La Francia - che ha sostenuto l’adozione il 26 novembre 2013 da parte dell’Assemblea generale delle Nazioni unite di una risoluzione per la sicurezza dei giornalisti ed ha organizzato su questo tema, in dicembre scorso, una riunione del consiglio di sicurezza con la partecipazione della direttrice generale dell’Unesco – si appella agli Stati affinché si prevenga, nel rispetto della loro indipendenza, le violenze esercitate contro i professionisti dei media ed affinché si combatta contro l’impunità dei loro attori.

Ultime modifiche: 29/07/2014

Su della pagina