Francia e Italia rafforzano la loro cooperazione in materia di aiuto alle vittime [fr]

Durante una visita a Roma mercoledì 22 febbraio 2017, in occasione della giornata europea delle vittime, Juliette MÉADEL, Segretaria di Stato presso il Primo Ministro, incaricata dell’Aiuto alle vittime, si è intrattenuta con Andrea ORLANDO, Ministro della Giustizia, Benedetto DELLA VEDOVA, Sottosegretario agli Affari Esteri e Vincenzo PANICO, commissario incaricato del coordinamento delle iniziative di solidarietà per le vittime di delitti mafiosi e violenti.

La Segretaria di Stato ha presentato il dispositivo francese di aiuto alle vittime (assistenza alle vittime in casi di emergenza, aiuto medico, accompagnamento psicologico, assistenza legale e amministrativa, politica di indennizzo). Ha ricordato le conclusioni della prima conferenza internazionale per l’aiuto alle vittime che si è svolta a Parigi il 9 gennaio 2017 e ha avuto uno scambio di informazioni con i Ministri sulle buone prassi dei servizi italiani incaricati della gestione delle vittime. Sette cittadini italiani sono deceduti, in seguito agli attentati sul territorio francese dal 2015, 18 sono stati feriti senza contare le vittime traumatizzate di cui 11 sono già state parzialmente risarcite.

L’Italia e la Francia hanno convenuto sulla necessità di porre le basi per un’iniziativa europea a favore di una politica di aiuto alle vittime interdisciplinare, continua e meglio coordinata. La Francia e l’Italia hanno dichiarato che intendono firmare rapidamente una roadmap per cooperare meglio nell’assistenza alle vittime, nella prospettiva della giornata europea delle vittime di terrorismo, il 10 marzo 2017 a Bruxelles.

Questa volontà sopraggiunge qualche mese dopo i terremoti che hanno duramente colpito l’Italia causando numerose vittime e danni molto gravi. Durante la sua visita, Juliette MÉADEL ha ribadito la solidarietà della Francia di fronte a queste prove.

Ultime modifiche: 10/03/2017

Su della pagina