Francia e Italia insieme per l’innovazione [fr]

Il 18 giugno è stata un’intera giornata dedicata all’innovazione presso la Camera di Commercio di Milano con due seminari organizzati dall’Agenzia Francese per gli Investimenti Internazionali, dalla Camera di Commercio e dell’Industria francese in Italia e dall’Ambasciata di Francia in Italia.

Mentre si moltiplicano, in Francia come in Italia, le iniziative per favorire l’innovazione, molti attori francesi in Italia (l’AFII, la CFCII e l’Ambasciata di Francia in Italia) hanno deciso di unirsi alla Camera di Commercio di Milano per proporre una giornata di due seminari dedicati a tale tematica. Con un doppio obiettivo: condividere le esperienze e le buone prassi in materia di politiche pubbliche, di strutture e di finanziamento dell’innovazione e dare un impulso a nuove collaborazioni fra imprese innovative francesi ed italiane.

Dopo i saluti d’apertura da parte dell’Ambasciatore di Francia in Italia, Alain Le Roy, il primo seminario (organizzato dall’AFII et dalla CFCII) è stato dedicato a « L’innovazione al servizio del cibo del futuro », tema di particolare attualità in vista dell’Expo 2015. Il Commissario generale francese, Alain Berger, ha poi sottolineato l’intenzione della Francia di fare dell’innovazione uno dei principali assi del suo futuro padiglione. Le altre sessioni hanno visto il dialogo fra le imprese francesi ed italiane (fra cui Aneolia, SEB, Barilla) sui prodotti alimentari innovanti e i mercati.

Il secondo seminario, organizzato dall’Ambasciata di Francia e l’AFII, « Dall’idea all’impresa – seminario sul sistema francese di sostegno alle start-up » (leggere anche article 6377), si rivolgeva ad un pubblico d’innovatori italiani interessati dalle opportunità offerte dalla Francia in materia di sostegno alla creazione di start-up. Nel programma, la presentazione del dispositivo di sostegno da parte della direttrice della rete d’innovazione RETIS, gli esempi concreti d’incubatori e la messa a disposizione di un kit per lanciare la propria attività in Francia.

Ultime modifiche: 29/07/2014

Su della pagina