Un appello congiunto per il clima [fr]

A meno di 200 giorni dalla Conferenza sul Clima di Parigi (COP 21), il Presidente della Repubblica, François Hollande, si è recato martedì 19 Maggio 2015 a Berlino, su invito della Cancelliera tedesca Angela Merkel per co-presiedere alla chiusura della 6° edizione del Petersberg Climate Dialogue.

Dall’inizio del 2015 questa è la quarta tappa delle discussioni ministeriali dedicate alla preparazione del Vertice sul clima. Durante questo incontro Francia e la Germania si sono fermamente impegnate a compiere ogni sforzo per raggiungere, a fine anno a Parigi, a un un accordo dell’ONU sul clima che sia ambizioso, globale e vincolante. Il Presidente francese e la Cancelliera tedesca hanno delineato le linee per un di un accordo globale sul clima per limitare il riscaldamento globale al 2 ° C rispetto all’era preindustriale. Nel loro appello, Angela Merkel e Francois Hollande hanno invitato organizzazioni pubbliche e private a contribuire ai "Fondi Verdi" dell’Onu per aiutare i paesi in via di sviluppo a finanziare la lotta contro il cambiamento climatico. Hollande e Merkel ritengono che si dovrà rafforzare la capacità dei paesi vulnerabili di fronte ai rischi e danni dovuti ai cambiamenti climatici inevitabili. Secondo Laurent Fabius, un pó meno di 40 paesi hanno presentato il loro impegno per la COP 21, ma è essenziale che tutti, a partire dai paesi ricchi, diano il loro contributo entro il termine del 30 ottobre. La comunità internazionale non ha il diritto di fallire nella lotta contro il riscaldamento globale.

Ultime modifiche: 26/05/2015

Su della pagina