Entrata in vigore dell’accordo di Parigi sul Clima [fr]

Comunicato stampa dell’Eliseo sull’entrata in vigore dell’accordo di Parigi sul Clima (4 novembre 2016).

Il 4 novembre 2016 è un giorno storico per il pianeta poichè segna l’entrata in vigore dell’accordo sul clima.
Gli impegni presi il 12 dicembre scorso al Bourget sono ormai irreversibili. La soglia delle ratifiche – 55 Stati rappresentanti il 55% delle emissioni di gas a effetto serra – è stata raggiunta in meno di un anno. E’ la prova che la comunità internazionale ha compreso pienamente il valore dell’emergenza climatica ed è il risultato della mobilitazione della Francia nell’ambito della presidenza della COP21 assunta da Ségolène Royal.
A qualche giorno dal passaggio del testimone alla presidenza marocchina per la COP22, tutti gli obiettivi che la Francia si era prefissata sono stati raggiunti : il primo accordo universale della storia dei negoziati climatici il 12 dicembre 2015 a Parigi, la sua firma da parte di più di 175 paesi il 22 aprile a New York, la sua entrata in vigore prima della fine dell’anno 2016.
Dopo questa tappa fondamentale, la mobilitazione della Francia continuerà a sussistere affinchè la giustizia climatica sia rispettata attraverso la mobilitazione dei finanziamenti – 100 miliardi di dollari all’anno per il clima entro il 2020, affinchè lo spirito di Parigi si prolunghi e si amplifichi attraverso la realizzazione delle alleanze per l’energia solare, per le energie rinnovabili in Africa, per la lotta contro la desertificazione, la protezione degli oceani, il sostegno ai paesi più vulnerabili.
La Conferenza di Marrakech sul clima dovrà essere quella delle soluzioni. La Francia è al fianco del Marocco affinchè questa possa avere un grande successo. Il Presidente della Repubblica vi si recherà il 15 e il 16 novembre prossimi.

Ultime modifiche: 24/11/2016

Su della pagina