Energia e transizione energetica : cooperazione tra i ministeri francese e italiano dell’Istruzione, con il sostegno del gruppo industriale energetico ENGIE

Un nuovo programma di formazione sull’energia e sulla transizione energetica, con il sostegno del gruppo francese ENGIE, e destinato ai professori francesi e italiani, è stato presentato il 26 ottobre presso il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, in presenza del Console generale di Francia Olivier Brochet, dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Lombardia Giovanni Fava, di rappresentanti dei ministeri italiani dell’Istruzione e dell’Ambiente, del ministero francese dell’Educazione nazionale e dell’Istituto francese in Italia.
Questa iniziativa rientra nel progetto per l’avvenire lanciato dal ministero francese dell’Educazione nazionale ; le formativi saranno proposte in modelli à la carte, via un sito di e-learning contenente i corsi per meglio avvicinare e comprendere l’energia e la transizione energetica.

Diverse giornate di formazione saranno ugualmente proposte :

- una giornata di conferenze sul settore dell’energia, l’organizzazione e le professioni dell’impresa ;
- uno stage di scoperta di una professione specifica, con l’accompagnamento e l’ausilio di un operatore sul luogo di lavoro ;
- una giornata di visita a un sito di produzione di energia ;
- uno scambio della durata di tre giorni tra professori franco-italiani sul sito di produzione ENGIE (Italia – Francia).

Questa presentazione si è svolta a margine del concorso di ENGIE rivolto agli allievi italiani, Energia degli chef, con le dimostrazioni culinarie dirette dal celebre chef Rubio. I vincitori del concorso sono stati ricompensati per la qualità dei loro piatti, per il gusto e per l’origine degli alimenti a ‘chilometro 0’ impiegati nelle loro ricette.

Ultime modifiche: 03/11/2015

Su della pagina