Consegnato il premio Stendhal per la traduzione italiana [fr]

Organizzato dall’Ambasciata di Francia e dall’Institut Français Italia, ideato per valorizzare e premiare il lavoro dei traduttori di opere letterarie francesi in italiano, il premio (5 000€) è stato consegnato mercoledì 23 novembre a Giovanni Bogliolo, traduttore di Germinal, romanzo di Emile Zola, pubblicato da Mondadori nella collana I Medidiani.

JPEG - 1.7 Mb
Nella foto : Valerio Magrelli, Emanuele Trevi, Rossana Rummo, Giovanni Bogliolo, Alessandro Giarda, Camilla Diez, Catherine Colonna, Ludovico Ortona

L’immensa qualità del lavoro dei vincitori e l’importanza essenziale del ruolo dei traduttori, il coraggio degli editori italiani che s’impegnano nella traduzione di opere provenienti da orizzonti lontani (Tram 83), rari ed ingiustamente sconosciuti (« Un barbare en Asie »), o che necessitano una nuova traduzione (« Germinal ») sono cosi’ ricompensati.

La consegna dei premi si è svolta il mercoledì 23 novembre a Palazzo Farnese, in presenza di tutti i traduttori finalisti e della giuria.

La menzione « giovane » (2 000€), destinato ai traduttori di meno di 35 anni, è stata attribuita a Camilla Diez, traduttrice di Tram 83, romanzo di Fiston Mwanza Mujila, edito da Nottetempo.

I giurati hanno deciso di conferire ugualmente una ‘’menzione speciale della Giuria’’ a Alessandro Giarda per la traduzione di Un barbare en Asie (ObarraO), di Henri Michaux.

I vincitori sono stati proclamati il 27 ottobre da una giuria prestigiosa presieduta da Valerio Magrelli, al termine di 3 ore di consiglio. 12 finalisti sono stati selezionati tra oltre 70 opere candidate.

I vincitori

- Vedere sul sito dell’Institut français Italia

Ultime modifiche: 07/12/2016

Su della pagina