Cerimonia di consegna dei Premi Balzan 2014 [fr]

Giovedì 20 novembre 2014, al Palazzo del Quirinale a Roma, Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana, ha consegnato i premi Balzan 2014.

Il Premio per l’umanità, la pace e la fratellanza tra i popoli, è stato consegnato all’associazione francese "Vivre en famille", rappresentata dal suo Presidente, Maurice Labaisse, in presenza di Catherine Colonna, Ambasciatrice di Francia in Italia. "Vivre en famille", associazione umanitaria francese, da 20 anni si impegna a dare una famiglia ai bambini che non ne hanno. Dalla creazione in Francia di un centro di vita per le persone con disabilità mentale, l’associazione, nello spirito della Convenzione internazzionale sui diritti del fanciullo, opera anche in Gibuti, in Repubblica Democratica del Congo, in Repubblica Centrafricana e nel Benin.

Gli altri laureati 2014 sono:

  • Ian Hacking per "l’epistemologia e la filosofia",
  • Dennis Sullivan per la "matematica (pura o applicata)",
  • David Tilman per "l’ecologia delle piante (pura e/o applicata)",
  • Mario Torelli per "l’archeologia classica".

Il premio Balzan era già stato consegnato nel 2003 a Serge Moscovici, nel 2007 a Michel Zink, et nel 2013 a Alain Aspect e André Vauchez.

Il Premio Balzan è stata fondato a Lugano nel 1956 da Lina Balzan, in memoria del padre Eugenio Balzan (che morì nel 1953 e che aveva lavorato in gran parte nel quotidiano Corriere della Sera).

Ultime modifiche: 21/11/2014

Su della pagina