Breve cronologia di Palazzo Farnese [fr]

  • Dal 1495: Acquisto del vecchio Palazzo Ferriz e dei dintorni da parte di Alessandro Farnese, creato cardinale a 25 anni, il 25 settembre 1493.
  • 1514: Inizia la costruzione, sotto la responsabilità di Antonio da Sangallo il Giovane.
  • 1534: Eletto Papa il 13 ottobre, Alessandro Farnese prende il nome di Paolo III. Il progetto di costruzione si fa più ambizioso.
  • 1545: Riunione del Concilio di Trento, iniziativa più importante del pontificato di Paolo III.
  • 1546: Morte di Antonio da Sangallo. Michelangelo riprende il cantiere.
  • 1546-49: Michelangelo crea il cornicione, completa il cortile e chiude le logge del primo piano.
  • 1549: Morte di Papa Paolo III. Compimento della facciata principale.
  • 1552: Il cardinale Ranuccio Farnese, nipote di Papa Paolo III, ordina al pittore manierista Salviati l’affresco della sala dei Fasti farnesiani per illustrare la gloria militare e pontificia dei Farnese.
  • 1553: Il cardinale Jean du Bellay, primo ambasciatore francese a risiederci, è accolto al Palazzo dai Farnese, grandi amici della Francia in quanto duchi di Parma e Piacenza.
  • 1565: Taddeo e Federico Zuccari completano l’affresco della sala dei Fasti. Morte di Ranuccio, suo fratello maggiore Alessandro, il ‘Gran cardinale’, diventa padrone di casa.
  • 1589: Giacomo della Porta termina i lavori della facciata lato giardino. Fine della costruzione.
  • 1592: Il cardinale Odoardo Farnese, pronipote di Papa Paolo III, fa appello ai fratelli Carracci da Bologna.
  • 1595-97: Decorazione dai Carracci del gabinetto del cardinale Odoardo detto “camerino”.
  • 1597-1608: Decorazione dai Carracci della cosiddetta Galleria Farnese. L’inaugurazione della volta avviene il 2 giugno 1601; l’audacia degli affreschi stupisce nella Roma della Controriforma.
  • 1603: Costruzione della terrazza e del palazzetto del cardinale Odoardo, in riva al Tevere.
  • 1635-88: Gli ambasciatori del Re di Francia (Luigi XIII, Luigi XIV) si succedono per tutto il Seicento al Palazzo, come ospiti dei Farnese – tra l’altro il cardinale Alphonse-Louis de Richelieu, fratello del cardinale Armand-Jean du Plessis, duca di Richelieu, Primo ministro di Luigi XIII.
  • 1655: Soggiorno a Palazzo Farnese della Regina Cristina di Svezia, in esilio dopo la sua abdicazione.
  • 1711: Morte di Antonio Farnese, duca di Parma e Piacenza. Elisabetta, ultima erede dei Farnese, sposata a Filippo V di Spagna, trasmette le possessioni Farnese a Carlo III, suo figlio, fondatore della casata reale delle Due Sicilie e primo Re Borbone di Napoli e Sicilia.
  • 1734: Carlo III di Borbone trasferisce a Napoli una parte della collezione Farnese.
  • 1808: Il 3 settembre, il maresciallo e nuovo re di Napoli Gioacchino Murat riceve nella Galleria dei Carracci l’omaggio dei suoi nuovi sudditi.
  • 1818: Visita del re Ferdinando I delle Due-Sicilie. Modifiche all’architettura e restauri.
  • 1860: A Palazzo Farnese, Antonio Cipolla ridipinge i soffitti e realizza la decorazione dei camerini.
  • 1860-61: Il Risorgimento travolge il regno delle Due Sicilie. Francesco II parte in esilio a Roma.
  • 1863: Francesco II di Borbone si trasferisce al Palazzo dopo un soggiorno al Quirinale.
  • 1864: Quasi tutte le sculture antiche rimaste a Palazzo Farnese sono trasferite a Napoli.
  • 1874: L’Ambasciata francese si insedia al Palazzo mediante un contratto di locazione con i Borboni.
  • 1875: L’Ecole française de Rome viene installata al Palazzo.
  • 1911: La Francia acquisisce Palazzo Farnese ai Borboni.
  • 1912: La statua L’homme qui marche di Rodin viene collocata nel cortile del Palazzo.
  • 1936: Lo Stato italiano acquisisce il Palazzo ai Francesi con contratto di locazione di 99 anni.
  • 1944: Il 4 giugno, liberata Roma, la bandiera francese è di nuovo issata su Palazzo Farnese, dove il Generale Charles De Gaulle risiede tre volte lo stesso anno.
  • 1955: Visita di Pierre Mendès-France, allora presidente del Consiglio.
  • 1968: Intervento di Balthus, pittore e direttore dell’Accademia di Francia a Roma - Villa Medici.
  • 1982: Visita di François Mitterrand, presidente della Repubblica francese, che incontra a Palazzo Farnese il cancelliere tedesco, Helmut Kohl.
  • 1992: Franco Zeffirelli gira parte di La Tosca – il cui atto secondo si svolge, secondo il libretto, a Palazzo Farnese, negli appartamenti del Barone Scarpia, capo della Polizia.
  • 1994: Restauro strutturale della galleria dei Carracci.
  • 1999: Restauro delle facciate e del cortile di Palazzo Farnese in occasione del Giubileo del 2000.
  • 2007: “Luce di Pietra”, mostra di arte contemporanea, è allestita a Palazzo Farnese (2 marzo - 15 aprile).
  • 2010: Dal 17 dicembre 2010 al 27 aprile, la mostra “PALAZZO FARNèSE, dalle collezioni rinascimentali ad Ambasciata di Francia” accoglie 200 000 visitatori.
  • 2013: Lancio del restauro della Galleria dei Carracci.

Ultime modifiche: 15/02/2013

Su della pagina