Bombardamento deliberato di un ospedale gestito da MSF [fr]

Dichiarazione di Jean-Marc Ayrault, Ministro francese degli Esteri (15 febbraio)

"Condanno con la più grande determinazione il nuovo bombardamento deliberato che ha colpito un ospedale gestito da Medici Senza Frontiere nel Nord della Siria.

Sei pazienti e un impiegato dell’ospedale hanno trovato la morte nel corso dei due attacchi distinti sullo stesso bersaglio. Otto membri del personale sono sempre da considerarsi dispersi e l’organizzazione dichiara decine di feriti.

Gli attacchi contro le strutture sanitarie in Siria perpetrati dal regime o dai suoi sostenitori sono inaccettabili e devono cessare immediatamente. Sono da considerarsi come crimini di guerra.

E’ indispensabile che tutte le parti s’impegnino immediatamente per l’attuazione delle disposizioni della risoluzione 2254 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite e, in particolare, garantiscano la consegna degli aiuti umanitari in tutte le zone assediate o difficili da raggiungere. E’ più che urgente attuare gli impegni di cessazione delle ostilità presi a Monaco dal gruppo internazionale di sostegno per la Siria."

Fonti

- Sito del Ministero degli Affari esteri e dello Sviluppo internazionale

Ultime modifiche: 25/02/2016

Su della pagina