ASTER: Francia e Italia suggellano la loro cooperazione [fr]

Il programma ASTER è gestito dalla Direction générale de l’armement (DGA) per la Francia e dal Segretariato Generale della Difesa per l’Italia (Segredifesa), con il sostegno dell’Organizzazione congiunta per la cooperazione in materia di armamenti (OCCAr).

Lanciato su iniziativa della Francia nel dicembre 2015, il programma B1NT comprende, oltre al miglioramento del missile ASTER, la modernizzazione dei sistemi SAMP/T attualmente utilizzati dall’Aeronautica militare francese e dall’ Esercito italiano. Questi sistemi saranno dotati di capacità migliorate, in particolare contro i missili balistici, e forniranno un contributo essenziale alla NATO in questo settore.

Attraverso questo nuovo accordo, la Francia e l’Italia rinnovano la loro cooperazione di lunga data sui sistemi di difesa aerea basati sul missile ASTER. Questa decisione testimonia la volontà comune di mantenere le capacità del sistema SAMP/T e del suo missile ASTER in linea con i più alti requisiti, in grado di rispondere all’evoluzione di tutte le minacce aeree. Essa permette inoltre di consolidare la cooperazione industriale fra THALES e MBDA nell’ambito del consorzio Eurosam, in una logica industriale europea volta anche verso l’esportazione.

Questa nuova tappa è un momento essenziale per il missile ASTER in dotazioen anche ai sistemi navali di difesa aerea per i quali il Regno Unito, la Francia e l’Italia sono partner da più di vent’anni. Questa cooperazione è stata riaffermata attraverso la firma, l’ 11 dicembre 2015, di un memorandum d’intesa da parte dei tre Paesi. »

Ultime modifiche: 23/06/2016

Su della pagina